Le foto di Lecce su Japigia.com
Home Page Cerca nel Sito Contatta lo Staff Gli Artisti Chi è Japigia.com Questo Portale
Home » Arte a Bassano  
Archivio 2007
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
·
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»
»


Conosci il Salento


SalentoAziende


A Bassano la collezione mai vista di due grandi Fondazioni

8 dicembre 2006 – 9 aprile 2007

poster della mostraARTE ANTICA E CONTEMPORANEA LE COLLEZIONI DELLA FONDAZIONE CARIVERONA E DELLA FONDAZIONE DOMUS

Bassano del Grappa, Museo Civico 8 dicembre 2006 – 9 aprile 2007

A Bassano la collezione mai vista di due grandi FondazioniBellotto, Boccioni, Morandi, Vedova, Tancredi, Dorazio... un patrimonio d'arte che spazia dalla fine del Trecento agli anni '80 del Novecento, custodito nella sede della Fondazione Cariverona e della Fondazione Domus a Verona, viene eccezionalmente esposto nella nuova ala del Museo Civico di Bassano per festeggiare il completamento del primo lotto dei lavori della grande nuova struttura culturale della città, della quale la Fondazione Cariverona è principale sostenitore.

La collezione d'arte presentata a Bassano del Grappa è di recente e recentissima storia e si coaugula intorno all'importante acquisto, nel 2000, della Veduta di Castelvecchio e del ponte scaligero da monte dell'Adige di Bernardo Bellotto, una tela commissionata al grande pittore veneziano durante il suo soggiorno a Verona nel 1747 dal maresciallo Von der Schulenburg, al quale si legano alcune tra le più importanti committenze di dipinti di veduta e paesaggio della pittura veneziana di primo Settecento.

Nata con l'intento di raccogliere opere di artisti veronesi o vedute di Verona, la collezione si venne integrando negli anni successivi con l'importante nucleo di arte antica del Credito Fondiario delle Venezie, comprendente, tra gli altri, la tavola di scuola di Altichiero con San Giovanni Battista, i due brani con Storie di Elena di Bonifacio Veronese, un importante dipinto di soggetto mitologico di Felice Brusasorci, uno dei protagonisti del Manierismo italiano, la Resurrezione di Lazzaro di Jacopo Palma il Giovane, la tela con Paesaggio con lavandaie, stupendo brano di collaborazione del marchigiano Peruzzini con Alessandro Magnasco.

In anni ancora più recenti si è consolidata nel collezionismo della Fondazione Cariverona, e della sua diretta emanazione la Fondazione Domus, la decisione di privilegiare un percorso nell'arte contemporanea che trovasse le sue motivazioni nella pittura italiana dal primo Novecento ad oggi. Da Unicredito Italiano è perciò pervenuto un nucleo autorevole di dipinti del Novecento veronese e non, con le opere di Ettore Beraldini, La canzone del Piave, alcuni dipinti di Guido Trentini, tra cui La pianta rossa, Pio Semeghini, nonché opere trardoromantiche tra le quali e tele di Rubens Santoro e Aurelio Tiratelli, due protagonisti italiani della fase di passaggio tra il Positivismo e il Simbolismo, significativamente presenti nelle Biennali di fine Ottocento.

Ma è dagli acquisti della Fondazione Domus degli ultimi anni che si integrano alla collezione due importanti dipinti giovanili di Umberto Boccioni, il Ritratto femminile (1911) e il Ritratto di Achille Tian (1911), Le bagnanti (1915) di Giorgio Morandi, ancora influenzato dalla pittura di Cézanne, La famiglia Consolaro Girelli del periodo veronese di Felice Casorati (1911-1918) e le opere di Soffici, Severini, Licini, Campigli, Birolli, Dorazio, Ceroli, Schifano e Tadini, tutti in mostra. E ancora: Tancredi, Santomaso, Afro e Vedova offrono un quadro significativo della pittura Informale in Italia.

Più di cinquanta dipinti che propongono uno spaccato su alcuni importanti interpreti della pittura veronese tra fine Trecento e fine Settecento ed un grande volo sulla pittura italiana del Novecento. Negli spazi museali dove in futuro la conservazione e la valorizzazione della pittura antica coabiteranno con la lettura e la formazione, una grande mostra e un ponte tra passato e presente.

"Arte antica e contemporanea. LE COLLEZIONI DELLA FONDAZIONE CARIVERONA E DELLA FONDAZIONE DOMUS", Bassano del Grappa, Museo Civico Piazza Garibaldi), 8 dicembre 2006 – 9 aprile 2007.

Orari: da martedì a domenica 9 - 18.30. Chiuso: 25 dicembre 2006 (Natale), 1 gennaio 2007 (Capodanno).

L'ingresso alla mostra è gratuito. Entrata Museo: Euro 4.5 (ridotto 3); cumulativo Euro 6 (ridotto 3.80)

Informazioni, prenotazioni e visite guidate Via Museo 12, Bassano del Grappa Tel. 0424 522.235 - 0424 523.336 Fax 0424 523.914

Comunicato segnalato da Studio Esseci

Sponsorizza questa pagina

Japigia da la possibilità di inserire, in coda a questa pagina la pubblicità della vostra attività.

Con questo nuovo servizio è possibile, infatti, associare la vostra Azienda o la vostra Struttura turistica alla pagina che ritenete più adatta a rappresentare la vostra attività.
Per maggiori informazioni contattateci allo 368/3413297 oppure inviateci un messaggio e-mail tramite il modulo di contatto.

Un esempio? Questa pagina è in linea grazie a:

speciale vacanze nel salentoCasa Julia è sicuramente il posto ideale dove trascorrere le vostre prossime vacanze; dispone di due soluzioni confortevoli nel centro di Casarano completamente indipendenti, a poca distanza da Gallipoli; un monolocale composto da una camera matrimoniale con bagno e un bilocole composto da camera matrimoniale, cucina abitabile e bagno con doccia; gli ambienti sono curati nei minimi particolari,ampio spazio esterno e posto auto scoperto interno alla proprietà.
Maggiori infotmazioni sul sito Internet: Casa Julia

Ultimo aggiornamento: 16/04/2007 (14:11)

Letture collegate

Da leggere:
»
»
»
»


Versione StampabileVersione stampabile


Segnala la pagina

segnalaciSegnala questa pagina ad un tuo amico usando il nostro "Dillo alla Rete"!


Concorso Ultima cena

Su questo Portale
»
»


Cerca nel Sito


Japigia.com


Home Cerca nel sito Contatta lo Staff
CopiaSalento: il FotoBook di Japigia
ArteSalento.it è un'iniziativa Japigia.com!
Per informazioni e contatti: info@artesalento.it
Informazioni sulla Privacy e cookie
Vietata la riproduzione, anche parziale,
dei contenuti del sito Informazioni sul Copyright.
Copyright by Japigia.com 2003/2014.
Partita I.V.A 03471380752 - R.E.A. CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***